Magazine » Why? Destino?

Why? Destino?

Eppure eccomi, sono ancora qui.

La vita si presenta in tutte le sue strane forme. Quadrata e piena di spigoli, oppure stiracchiata e ovale, quasi schiacciata. Altre volte ancora ha una forma circolare, come un circolo viziato e/o vizioso.

Corri, ti impegni, sbrighi mille faccende e poi ti fermi, riposi e riparti. Ti danni l'anima per dare il massimo e vivere al meglio.

Poi.

Poi ti accorgi che sei ancora lì, accidenti, al punto di partenza. Hai fatto cose giuste e sbagliate – a volte non hai fatto un bel nulla –, hai cambiato diversi aspetti di te e del tuo mondo, eppure ti ritrovi nella stessa situazione di partenza di qualche tempo prima, che siano giorni, anni o lustri. Tanta fatica per nulla.

Why?  Destino?

Il cerchio è geometria e sicurezza, è un percorso definito e chiaro. Sai dove devi andare, la linea da seguire, però prima o poi torni sui tuoi passi, nello stesso punto di prima.

Hai girato in tondo, uomo, o forse stai girando intorno a te stesso? Le tue sicurezze i tuoi principi, la tua visione del mondo ti hanno piantato bene a terra e tu come un compasso hai fatto un cerchio perfetto.

Buttati un po' di disordine addosso, non leggere gli imprevisti come scarabocchi nel bianco foglio della tua vita, ma seguili almeno ogni tanto, perché negli anfratti di questo caos puoi trovare la tua traccia.

Il tuo tratto sarà incerto, a volte, ma libero di andare.

E se non sai dove, non importa. È irrazionale? No è l'ordine naturale delle cose, è la vita. Non puoi e non devi avere sempre il controllo di tutto.

Lasciati vivere, uomo, al di là dello specchio. Vai e non tornare qui.

Ricordiamo che a Ottobre iniziano nuovamente i corsi di scrittura creativa del Grafema. Per informazioni scrivici, oppure visita la pagina dedicata.

Frank-Calamaio

Frank Calamaio

Redattore
Fin dalla prima infanzia le tracce di inchiostro trovate nel sangue mi hanno portato a capire una cosa: devo smetterla di ciucciarmi le penne!! E comunque fra un analisi e l’altra mi piaceva scrivere… I miei articoli sul Grafema Magazine sono dedicati alla comicità e la mia rubrica è Penna ridens. Leggi la mia biografia oppure