Magazine » Leggere sulle stelle – Parte 2

Leggere sulle stelle – Parte 2

Ieri siamo partiti alla scoperta degli scrittori dei segni zodiacali di ariete, toro e gemelli. Oggi continuiamo coi consigli astro-letterari a cancro, leone e vergine, sperando che troviate qualche risorsa per le vostre pause culturali.

Cancro

La parola d’ordine per uomini e donne del cancro è “sensibilità”. Un segno lunare quello del cancro, talvolta insicuro e delicato ma capace di un’indole ricercata e protettiva. È il profilo che meglio si adatta a raccontare le emozioni sottili, le allegorie celate sotto la realtà, l’interiorità e l’essenza delle cose, che i cancri riescono a vedere sotto la superficie. Importanti per gli scrittori del segno sono anche l’infanzia e il ritorno a essa. Il panorama letterario annovera molti romanzieri celebri: Kafka, Proust, Hemingway, Hesse, Orwell per citarne alcuni, oltre al poeta Pablo Neruda. Anche Francesco Petrarca nacque sotto il segno del cancro (20 luglio 1304). In tempi recenti, brillanti esempi di scrittori del segno sono Luigi Pirandello, premio Nobel per la letteratura nel 1934, Natalia Ginzburg, Alice Munro, Oriana Fallaci, ma anche Moccia e Volo, che hanno avuto successo commerciale in Italia narrando l’amore adolescenziale.

Consigli per gli acquisti:

Franz Kafka, Lettere a Milena

Ernest Hemingway, Per chi suona la campana

Jean de La Fontaine, Fiabe

Alice Munro, Amica della mia giovinezza

Leone

Le persone del segno del leone amano la competizione e amano la competizione in quanto amano vincere, primeggiare. Si tratta indubbiamente del segno più ambizioso dello zodiaco. Sicuri di sé ed egocentrici, i leoni sono allo stesso tempo capaci di generosità, qualità che discende dalla loro attitudine naturale e matura alla leadership. Nei lavori degli scrittori del segno avremo esempi di grandiosità e idealismo. Fra i leoni della letteratura si annoverano Melville, Lovecraft, Emily Bronte, Dumas padre e figlio, Primo Levi, Bukowski, Isabel Allende, Banana Yoshimoto, Elio Vittorini, Giovanni Pirelli, Bianca Pitzorno, Stieg Larsson, J. K. Rowling.

Consigli per gli acquisti:

Alexander Dumas (padre), I tre moschettieri

Primo Levi, I sommersi e i salvati

Charles Bukowski, Panino al prosciutto

Banana Yoshimoto, Kitchen

Vergine

Per i nati sotto il cielo della vergine la professione e la serietà rivestono un’importanza cruciale nella vita. I vergini sono perfezionisti, perciò affidabili, generalmente responsabili e sinceri soprattutto con l’avanzare dell’età. Come scrittori, saranno tipicamenti innovativi e sperimentatori, precisi, ricercati e non disdegneranno satira e impegno politico. Anche tra i vergini occupano un posto di rilievo grandi autori classici quali Goethe, Mary Shelley, Lev Tolstoj, Giovanni Verga. Ludovico Ariosto (8 settembre 1474) riassume in sé molte caratteristiche del profilo di questo segno. Importanti anche autori moderni quali Borges e Agatha Christie o contemporanei: Camilleri, Stephen King, Coelho, Tiziano Terzani.

Consigli per gli acquisti:

Lev Tolstoj, Anna Karenina

Jorge Luis Borges, Finzioni

Andrea Camilleri, La voce del violino

Tiziano Terzani, Un indovino mi disse

Saluti dal vostro L. S.,
vi aspetto domani con la prossima parte di “Leggere sulle stelle”!

Vuoi leggere le affinità letterarie dei primi tre segni zodiacali? Qui sotto trovi i link: “Leggere sulle stelle – Parte 1”

 
A Ottobre i nuovi corsi e laboratori.

Cosa aspetti?
Iscriviti ed entra
nel mondo del Grafema!

Luca Severi

Sagittario, nato nel 1984. Laureato in Filosofia, nutro una grande passione per la scrittura, il running e l’arte del cazzeggio. Adoratore della senape.
Per il Grafema Magazine scrivo articoli di cultura e recensioni musicali.
Leggi la mia biografia oppure