Magazine » E questo era soltanto il principio

E questo era soltanto il principio

Editoriale: Grafemi e Nuvole

Grafemi e nuvole è il nome che abbiamo dato al nostro editoriale, come ormai sapete bene. Qui ci capita di affrontare argomenti seri, di dedicarci al cazzeggio, di fare un po’ di promozione alle nostre varie iniziative e così via. Insomma, qui di solito vi parliamo di noi.

Ma non questa volta.

Questa volta siete voi, i lettori, i protagonisti. Lo siete perché è successa una cosa bella, i fatidici primi (si spera) “mille” like su Facebook. Siete tanti e vi abbiamo conquistato uno a uno, senza pubblicità e senza spam. Ci avete scelto per il motivo più importante, vi è piaciuto quello che scriviamo. Alcuni di voi ormai cominciamo anche a conoscerli, sappiamo cosa vi piace, quasi ci aspettiamo i vostri apprezzamenti a certi articoli, a certi racconti, a certe poesie.

Ok, l’ultima frase faceva un po’ stalker, passiamo oltre.

Quindi GRAZIE! Molti più di semplici mille, molto più della consueta immagine con la pioggia di pollicioni che si usa solitamente in questi casi (sperando che la redazione non mi faccia pagare subito questa affermazione), molto più del banale invito a continuare a seguirci, a farci pubblicità, ad aiutarci a raggiungere rapidamente i successivi mille e poi gli altri ancora.

Oh, non che ci faccia schifo, anzi! Fatecene un sacco, di pubblicità.

Ma non è questo il punto, dicevamo che i protagonisti oggi siete voi, quindi a noi toccano gli impegni.

Che ci prendiamo con piacere.

Fare una rivista di letteratura e cultura oggi è già un azzardo – una pazzia – di per sé e noi ci abbiamo messo del nostro, saltabeccando dagli argomenti più particolari a quelli più pop, dai classici della letteratura ai fumetti passando per le serie tv.

Tutto liscio? Col cavolo! Ci sono state cose buone, cose meno buone e anche qualche svarione. Abbiamo progettato un sito che non si aspettava un affetto così immediato e caloroso, quindi mostra qualche tremolio, un po’ come noi che intanto rincorriamo, correggiamo, sistemiamo.

Abbiamo soltanto cominciato. L’impegno che ci prendiamo con voi dopo i primi quattro mesi è semplicemente questo: abbiamo intenzione di continuare a sperimentare come se fossimo i bimbi che in effetti siamo (quantomeno in spirito), continueremo a non sederci sulle cose che vediamo funzionare a costo di accollarci qualche altro svarione, continueremo a giocare con voi e a trovare ottime le idee che a tutta prima ci sembreranno assurde.

Insomma, siamo intenzionati a continuare a fare casino e a cercare di sorprendervi con la rivista di letteratura meno inquadrabile degli ultimi quattro mesi.

Che sono pochi, giusto per ricordarci di tenere i piedi ben saldi sulle nuvole.

Pronti via, date un calcione nel sedere al vostro redattore del Grafema Magazine preferito, che si riparte.

 

Per il disegno di copertina si ringrazia Gloria Perosin

 
A Ottobre i nuovi corsi e laboratori.

Cosa aspetti?
Iscriviti ed entra
nel mondo del Grafema!

Giorgio-Arcari

Giorgio Arcari

Direttore editoriale
Classe 1980. Milanese di nascita e di fretta e romagnolo di tappa o forse di arrivo. Da bambino ho deciso che avrei fatto lo scrittore, da grande.
Curo l'editoriale Grafemi e Nuvole e la rubrica Pillole di scrittura.
Leggi la mia biografia, trovami sui social oppure