Christo si è fermato a Sulzano

Rubrica: Con la cultura non si mangia?

E anche per noi, camminare sulle acque è diventato possibile

Vladimirov Yavachev Christo, al secolo Christo, insieme alla moglie Jeanne Claude Denat de Guillebon. Nati lo stesso giorno, sembravano già destinati a stare insieme. E come tale fu scelto il nome per questa coppia d’arte, per il loro progetto artistico basato sull’effimeratezza di opere quanto più monumentali tanto più gracili a durare nel tempo. Installazioni di grandi dimensioni e spessore evocativo destinate ad avere vita breve, quasi di farfalla. L’ultima, la più discussa e famosa è stata “The Floating Piers” realizzata nel 2016 in forma di passerella di 3,5 km sul Lago d’Iseo. Un’arte viva, “da partecipare” subito, quasi a ripetere nella sua brevità la velocità fulminante con cui l’ispirazione arriva al pittore, al poeta, allo scultore. Un’opera costata, si dice, diciotto milioni di euro e che, si dice, ne abbia fruttati sessanta. Sembrerà meno poetico del resto del testo di questo articolo, ma dato che è il primo è bene che presenti gli intenti della rubrica che pur con leggerezza un po’ i conti in tasca agli artisti li fa.

Prendetela come incoraggiamento amici scultori, letterati, poeti e pittori dell’era post-moderna e futura, ma Artemide va a caccia per voi dei personaggi che con l’arte ci hanno campato e non di stenti! Basta poeti maledetti, scapigliati, i tempi son cambiati e dunque, visto che noi amiamo il bello stile ma siamo onesti e oltre alla fama non gradiamo la “fame”, incoraggiamoci con chi ce l’ha fatta. L’auspicio è fare caccia grossa e domani leggere in questa rubrica anche di molti di voi che, con perseveranza e sacrificio, hanno portato l’arte alla vittoria. Anche finanziariamente!

Buon viaggio e divertiamoci insieme.

Artemide

Redattrice
Artemide, qualcuno come dice Dante “io etterno duro”, ma quello era l’Inferno e qui è un’altra cosa. Sono una giornalista specializzata in finanza. Ma non quella noiosa tutta numeri...
La mia rubrica Con la cultura non si mangia?
Leggi la mia biografia oppure